Dove si trova
Via dei Fori Imperiali 1

Foro di Vespasiano

Caratteristica Descrizione Valore
Capienza 100 Posti a sedere
Costo 270€
Fiorista
Musica
Panorama SI
Parcheggio a Pagamento Non per tutti gli ospiti
Parcheggio Gratuito Non per tutti gli ospiti
Sito Web
Telefono
Matrimonio a Santi Cosma e Damiano

La Basilica dei Santi Cosma e Damiano si trova lungo via dei Fori Imperiali. Immersa completamente nel Foro di Vespasiano, adiacente al tempio del divo Romolo, questa Basilica minore ha tutte le caratteristiche per celebrare un meraviglioso matrimonio. L'esterno non sorprende in termini di bellezza e imponenza, ma gli interni della chiesa vi stupiranno. I colori vivaci dei bellissimi mosaici e affreschi, lo stupendo soffitto e il suggestivo affaccio sul tempio di Romolo rendono questa basilica unica nel suo genere. Per entrare nella chiesa si attraversa un caratteristico chiostro, che costituisce un ambiente ideale per raccogliere gli invitati prima e dopo il matrimonio. La chiesa non è grandissima e può ospitare matrimoni con massimo un centinaio di invitati. La chiesa è prenotabile per i matrimoni un anno prima della celebrazione, il primo giorno del mese. Quindi, ad esempio, se ci si vuole sposare il 5 Settembre 2015, la chiesa é prenotabile a partire dal 1 Settembre 2014. Non ci risultano vincoli particolari riguardo fiori e musica durante la cerimonia. L'assenza totale di parcheggio potrebbe costituire l'unico vero problema per celebrare il vostro matrimonio in questa chiesa. L'unico accesso alla basilica è presso via dei Fori Imperiali che viene resa spesso zona pedonale la domenica e non offre alcun parcheggio. Le uniche possibilità per raggiungere la chiesa, per i vostri ospiti, sono i mezzi pubblici oppure una lunga passeggiata. In quest'ultimo caso le auto potrebbero essere parcheggiate in una delle traverse di via Cavour (attenzione alla ZTL) oppure nella lontana Via Claudia (o Piazza Celimontana) o infine nella ancor più lontana Via dei Cerchi.

Informazioni su Santi Cosma e Damiano

La chiesa dei Santi Cosma e Damiano, dedicata ai due fratelli greci, dottori, martiri e santi, ha la dignità di Basilica minore. La basilica fu costruita riadattando un paio di ambienti del Tempio della Pace, a cui si accedeva dal lato del Foro Romano tramite un atrio di ingresso a pianta circolare, già trasformato da Massenzio in un tempio che, secondo una tradizione medievale messa in dubbio dal molti, era dedicato al proprio figlio divinizzato, morto prematuramente (tempio del Divo Romolo). La chiesa è costituita da una singola navata affiancata da diverse cappe. Il catino dell'abside fu decorato intorno al 530 a mosaico con una scena rappresentante l'accoglienza nei Cieli dei due santi titolari della chiesa.