Dove si trova
Via del Corso, 306

Centro Storico, Piazza Venezia

Caratteristica Descrizione Valore
Capienza 60 Posti a sedere
Costo 270€
Fiorista
Musica
Panorama NO
Parcheggio a Pagamento Non per tutti gli ospiti
Parcheggio Gratuito Non per tutti gli ospiti
Sacerdote
Sito Web
Telefono
Matrimonio a Santa Maria in Via Lata

La chiesa di Santa Maria in Via Lata si affaccia direttamente su via del Corso a 200 metri da Piazza Venezia in prossimità della galleria Doria Pamphilj. La chiesa è un piccolo gioiello, bellissima dentro grazie alle numerosissime decorazioni presenti, offre un'affascinante visione a chi la visita per la prima volta ignaro della ricchezza degli interni. La chiesa ospita anche una cripta contenente un edificio del I secolo d.C. La chiesa è prenotabile per i matrimoni un anno prima della celebrazione, il primo giorno del mese. Quindi, ad esempio, se ci si vuole sposare il 5 Settembre 2015, la chiesa é prenotabile a partire dal 1 Settembre 2014. Non ci risultano vincoli particolari riguardo fiori e musica durante la cerimonia. Sicuramente la posizione della chiesa non rappresenta l'ideale per gli ospiti del matrimonio. Risulta infatti difficilmente raggiungibile a causa della presenza della ZTL Centro Storico presente in zona. Inoltre ci sono evidenti problemi di parcheggio dovuti alla mancanza di un numero di parcheggi proporzionato al numero di edifici residenziali, uffici e attrazioni presenti in zona. Tuttavia se gli invitati sono disposti a raggiungere la chiesa con i mezzi pubblici esistono numerose linee di autobus che percorrono via del Corso per andare presso le principali stazioni e capolinea della città. Per chi fosse interessato a raggiungere la zona in metro la fermata più vicina è quella di Barberini (Linea A) a circa 1 km di distanza.

Informazioni su Santa Maria in Via Lata

La chiesa di Santa Maria in Via Lata (nome medievale di Via del Corso) sorge sui resti di un edificio del I secolo (accessibile ora dalla cripta della chiesa). Fu ampliata, ristrutturata e abbellita diverse volte nel corso del sedicesimo e diciassettesimo secolo. La facciata, realizzata con architettura barocca, presenta un portico absidato nei due lati corti che conserva il monumento sepolcrale di Atanasio Ridolfi. L'interno della chiesa è composto da tre navate. L'insieme si presenta fastoso nel rivestimento di marmi e nella decorazione a stucco. Il soffitto ospita due grandi dipinti di Giacinto Brandi e Viviano Codazzi.