Dove si trova
Largo Magnanapoli

Rione Monti

Caratteristica Descrizione Valore
Capienza 100 Posti a sedere
Costo 270€
Fiorista
Musica
Panorama NO
Parcheggio a Pagamento Non per tutti gli ospiti
Parcheggio Gratuito Non per tutti gli ospiti
Telefono
Matrimonio a Santa Caterina a Magnanapoli

La chiesa di Santa Caterina da Siena a Magnanapoli si trova nel Rione Monti a due passi dal Quirinale e da piazza Venezia. Si presenta come una piccola bomboniera, perfetta all'interno ed all'esterno. Si accede tramite una scalinata esterna alta qualche metro, e la chiesa si erge in posizione sopraelevata sulla piazza antistante. La famosa Torre delle Milizie, visibile da molte parti di Roma, si erge proprio alle spalle della chiesa, creando insieme ad essa un quadretto suggestivo e meraviglioso dove poter eseguire degli scatti fotografici mozzafiato durante il vostro matrimonio. La chiesa è prenotabile per i matrimoni un anno prima della celebrazione, il primo giorno del mese. Quindi, ad esempio, se ci si vuole sposare il 5 Settembre 2015, la chiesa é prenotabile a partire dal 1 Settembre 2014. Non ci risultano vincoli particolari riguardo fiori e musica durante la cerimonia. Il parcheggio potrebbe essere un grosso problema per gli invitati, infatti la chiesa si trova in Rione Monti a due passi dal Quirinale. A parte, quindi, rari posti auto lungo i vicoli le uniche alternative sono Piazza Venezia, il Quirinale e le traverse di via Nazionale. Ricordiamo, per completezza, che la chiesa si trova all'interno della ZTL Rione Monti, che, attualmente, è una ZTL notturna. Un'altra soluzione rimane in ogni caso la metropolitana B di Roma la cui fermata Cavour non è troppo distante dalla chiesa.

Informazioni su Santa Caterina a Magnanapoli

Questa chiesa venne costruita tra il 1628 e il 1641 dall'architetto Giovanni Battista Soria come luogo di culto di un monastero femminile domenicano, che già esisteva fin dal 1574. L'interno della chiesa si presenta ad unica navata con tre cappelle per lato. Nella volta vi è l'affresco di Luigi Garzi del 1713 raffigurante la Gloria di santa Caterina. Nel presbiterio è posta l'Estasi di santa Caterina, un tempo attribuita erroneamente al Bernini, ma in realtà capolavoro di Melchiorre Cafà.La zona dove è situata la chiesa ha subito due importanti modifiche nell'ultimo secolo. Appena dopo l'unità d’Italia venne aperta la via Nazionale e questo comportò un abbassamento notevole del livello stradale, facendo scomparire del tutto la piazza antistante la chiesa, ed obbligando a creare una doppia scalinata di accesso al luogo sacro; e negli Anni Venti del XX secolo, per dare maggior risalto alla Torre delle Milizie e ai Mercati traianei, fu demolito quasi completamente il monastero che affiancava sulla destra la chiesa e che inglobava quegli antichi edifici. Sotto la scala di accesso alla chiesa è stata creata una cripta dedicata ai caduti romani delle due guerre mondiali. (Wikipedia)