Dove si trova
Piazza di San Pietro in Vincoli

Colle Oppio

Caratteristica Descrizione Valore
Capienza 150 Posti a sedere
Costo 270€
Fiorista
Musica
Panorama NO
Parcheggio a Pagamento Per tutti gli ospiti
Parcheggio Gratuito Non per tutti gli ospiti
Telefono
Matrimonio a San Pietro in Vincoli

La Basilica di San Pietro in Vincoli è collocata su Colle Oppio alle spalle della Facoltà di Ingegneria dell'Università La Sapienza. E' una chiesa molto prestigiosa e frequentatissima da turisti in quanto ospita il famosissimo Mosé di Michelangelo, una scultura maestosa vicina all'abside della basilica. Anche se la facciata esterna non entusiasma, gli interni, bianchi e molto luminosi, presentano una caratteristica navata centrale con volta a botte ribassata. Il prestigio della chiesa, e soprattutto delle opere in essa contenute, comporta un alto afflusso di turisti che potrebbe risultare fastidioso durante la celebrazione del matrimonio. E' prenotabile per i matrimoni un anno prima della celebrazione, il primo giorno del mese. Quindi, ad esempio, se ci si vuole sposare il 5 Settembre 2015, la chiesa é prenotabile a partire dal 1 Settembre 2014. Il piazzale antistante la chiesa offre numerosi parcheggi a pagamento che potrebbero essere sufficienti per tutti gli invitati al matrimonio. Per chi volesse raggiungere la basilica con la metro, a poche centinaia di metri c'è la fermata Cavour della Metro B di Roma.

Informazioni su San Pietro in Vincoli

San Pietro in Vincoli fu costruita per ospitare le catene di San Pietro. Secondo la leggenda il papa Leone I le aveva avvicinate per confrontarle e le catene si erano congiunte tra loro in maniera inseparabile. L'interno della chiesa è a pianta basilicale ed è diviso in tre navate, separate da 20 colonne antiche di marmo greco, doriche, provenienti forse dal vicino complesso del portico di Livia e facenti parte della costruzione originaria paleocristiana del V secolo.La volta a botte ribassata della navata centrale mostra un grande affresco di Giovanni Battista Parodi. Subito a sinistra dell'ingresso c'è la tomba di Antonio e Piero del Pollaiolo, con i busti raffiguranti i due artisti fiorentini, sovrastata da un loro affresco. (Wikipedia)